VirusTotal: guida all'uso del servizio per controllare l'identità dei file

Quando si nutrono dubbi sulla natura di un file, di qualunque tipo esso sia, il primo servizio al quale si fa riferimento è VirusTotal.
Inizialmente sviluppato da una società spagnola, VirusTotal è stato acquisito nel 2012 da Google per poi diventare un’azienda a sé a gennaio 2018 (Chronicle), direttamente controllata dalla casa madre di Google ovvero Alphabet.

VirusTotal è cresciuto moltissimo nel corso del tempo: da semplice sito web in grado di sottoporre a scansione i file con i migliori antivirus (oggi circa 70), è diventato una articolata applicazione web capace di estrarre informazioni utili sui file oggetto di esame, in grado di effettuare un’analisi comportamentale all’intero di una macchina virtuale e usare l’intelligenza artificiale per smascherare operazioni sospette.

Indipendentemente dal sistema operativo utilizzato, la scansione con VirusTotal di un qualunque file è possibile semplicemente avviando il browser web e portandosi a questo indirizzo.

VirusTotal esamina file, indirizzi web e permette di effettuare ricerche

Per effettuare la scansione online di un file con VirusTotal basta cliccare su Choose file e selezionarlo dal proprio dispositivo.

Se il responso venisse offerto immediatamente, significa che il file è già noto a VirusTotal e che le informazioni relative alle precedenti scansioni sono contenute nei suoi database.
Ciò può essere accertato esaminando (in alto a destra) la data dell’ultima scansione: la dizione ‘N days ago conferma che lo stesso file è stato scansionato alcuni giorni orsono.

Può accadere che in passato alcuni motori di scansione antimalware non siano riusciti a riconoscere correttamente una minaccia.

Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2019 Speeches on Technology 

Log in with your credentials

Forgot your details?